Feed RSS

Archivi categoria: Conserve

La mia prima conserva! Ragù!!

Fiocchi di burro -  conserve

Era ora che io mi cimentassi in questa impresa vecchia come il mondo e a ben vedere anche abbastanza utile…. quindi.. dopo aver letto mille pagine web per essere sicura di fare le cose al meglio e dopo aver letto almeno mille volte “attentiiiii al booootuuuliiiinoooo”, mi sono detta che ero abbastanza brava da fare una conserva senza uccidere qualcuno, ma, per sicurezza, ho fatto un vasetto solo e lo sperimenterò tra un mesetto su me stessa. Nello specifico ho fatto un vasetto di ragù!

Ingredienti (per un bel pentolone di ragù, 10/12 porzioni):

  • 500 gr di carne trita di manzo
  • 200 gr di salsiccia di maiale
  • 2 coste di sedeno
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 2 latte di polpa di pomodoro
  • sale
  • olio evo
  • burro (q.b. io vado a papille gustative)
  • pepe
  • 50 ml di latte
  • 50 ml di vino bianco

Preparazione: 

Tagliate a cubotti la verdura, fatela rosolare nell’olio, fate rosolare anche la carne, salate e pepate, bagnate col vino e fate evaporare.

Aggiungete la passata (alcuni usano il concetrato di pomodoro sciolto in acqua e mettono più olio e più burro… ma io amo i pomodori e mi piace il sugo pomodoroso!) e lasciate cuocere per almeno tre ore aggiungendo dell’acqua se necessario. Verso fine cottura aggiungete il latte.

Come preparare la conserva:

Sterilizzate il vasetto che utilizzete per la conserva facendolo bollire coperto d’acqua.

Una volta sterilizzato, riempite il vasetto col sugo, chiudetelo e fatelo bollire nell’acqua per almeno 30 minuti. Lasciatelo raffreddare nell’acqua in cui l’avete fatto bollire e quando sarà freddo controllate che il tappo non faccia click e che il vasetto sia davvero sottovuoto. Etichettate e mettete in dispensa.

Annunci

Dolcetti sotto vetro!

Fiocchi di burro - dolci sotto vetro

E già che ho incominciato con le conserve, ho finalmente messo in pratica l’idea geniale vista sul blog, tanto per cambiare, della Cle! Non ho usato la sua ricetta però, ho fatto due vasetti con gli impasti dei muffin del post precedente a questo, visto che ero già alle prese con due infornate di dolci e, visto che iniziava ad essere notte fonda, un terzo tipo di dolce mi avrebbe uccisa 😛 . Un dolcetto fatto in casa da tenere nell’armadio per i tempi bui può salvarti la vita! ❤ …e questi durano almeno un mese (testato da Cle) ma chissà.. magari anche di più!

Come fare? 

Semplice! Mettete un mestolo di impasto del dolce che state preparando dentro ad un vasetto (io sono un po’ paranoica e per quanto vada in forno… l’ho sterilizzato in acqua bollente prima) e fate cuocere in forno. Nel mio caso, essendoci più impasto nel vasetto che nelle formine dei muffin ho dovuto aggiungere 5 minuti al tempo di cottura del mio dolce. Appena sfornato chiudetelo col tappo e lasciate raffreddare. Quando ho sentito il click del tappo che andava sotto vuoto credo mi siano venuti gli occhi a cuoricino!!!

Se tutto va come previsto e non ho fatto errori, vi metterò le foto dei muffin fuori dai loro vasetti!!

Pomodorini Confit

Una di quelle ricette che una volta sentite nominare vanno provate, a tutti i costi! E ne è valsa decisamente la pena.

Ingredienti:

  • pomodorini (con circa 200 gr ho condito 6 bruschettine)
  • olio evo
  • un misto di sale, aglio tritato, pepe, timo, origano (e se volete anche un pizzico di peperoncino)
  • zucchero
  • pane per bruschette (io ho usato del pane di riso Scotti, senza glutine, buonissimo tostato e con la forma perfetta per una bruschetta)

Preparazione:

Tagliate a metà a i pomodorini, riponeteli su una teglia con della carta da forno,     distribuiteci sopra gli aromi, versateci un filo d’olio e poi cospargeteli di zucchero. Cuociono in forno a 140° per almeno un’ora. Devono appassire ma non seccare né bruciare, lo scuro del pomodoro confit è in realtà lo zucchero che caramella.

Io però, che avevo già in forno a 180° la salsiccia con le patate, ho infornato i pomodorini nel ripiano sotto, così non si sono bruciati nonostante la temperatura più alta, e prima che fossero cotte le patate i pomodorini erano pronti, ho perfino fatto in tempo a riutilizzare la teglia per tostare il pane per le bruschette!

Buonissimi…

Dicono siano buoni anche per condire la pasta, proverò e vi farò sapere!