Feed RSS

Archivi categoria: Attrezzi da cucina

Mazzafrusto e la Sedia della Disperazione.

No, non è il titolo di un racconto fantasy un po’ bislacco… sono soltanto i miei due migliori amici in cucina. Certo, senza forno e fornelli sarei perduta, ma la facilità con cui mi ustionano me li rende un po’ antipatici… loro invece… loro mi sono sempre di aiuto e conforto.

mazzafrusto

Lui è Mazzafrusto, come avrete notato dalla mancanza dell’articolo e dalla maiuscola quello è il suo nome proprio. Mi è venuto di chiamarlo Mazzafrusto in un momento di stanchezza e delirio culinario e, dopo aver superato il trauma del fatto che la mia deformazione da medievista arrivi a tanto, ho deciso che era un nome forte e fiero e che se l’era guadagnato tutto, aveva appena rischiato di cadere in battaglia surriscaldato fin quasi all’esplosione per uccidere i grumi di amido di mais che io avevo creato! Che eroe!

028

Lei invece è la Sedia della Disperazione. Già, perché io credo di avere un piccolo problemino psichiatrico… ho questo difetto che non prendo mai il primo tentativo come un esperimento, un gioco, un’avventura… NO! Il primo esperimento è ogni volta l’esame della vita, quello per cui senti che se andrà male la tua vita non avrà più senso e avrai gettato tutto il tuo tempo all’aria. 😛 Forse sono un po’ troppo ansiosa ultimamente… fatto sta che mentre la bellezza del forno giace nella libertà di vivere mentre il forno cuoce tutto da solo… io mi ritrovo a fissare il mio esperimento, fissarlo di nuovo, girarmi di scatto e fissarlo ancora… (per carità, a volte serve… tempo fa, in uno dei miei famosi rincoglionimenti notturni, ho infornato dei muffin su una placca da forno senza usare tre pirottini per muffin – unico modo per ovviare alla teglia per muffin che ancora non avevo – ma usando un pirottino solo… che chiaramente non tiene… se non mi fossi girata in tempo anziché salvarli avrei cotto un enorme Golem con le gocce di cioccolato -.-) …tornando a noi, a furia di fissare.. ho deciso di cedere, prendere la sedia e guardare minuto dopo minuto la cottura della mia creatura, finché non sento che andrà tutto bene… e dal primo cedimento ora lo faccio sempre, con ogni primo tentativo. :O

Annunci