Feed RSS

Cosa fare col risotto avanzato!

Risotto avanzato - fiocchi di burro

 

No, no, certo che no. Questa foto non può competere con quella della copertina di Cucina italiana, ma che volete che vi dica… ci manca che mi metto a perdere tempo per fare le foto fighe al risotto riscaldato! 😛
L’idea invece, l’idea è assolutamente ottima. Chiaramente io parlo di risotto riscaldato perché da amante del risotto mi sembra un’assoluta follia cucinare dell’ottimo risotto per poi farlo bruciacchiare subito dopo in padella come suggerivano sulla rivista. 😛 Va bene tutto, ma il risotto appena fatto, se fatto bene, è troppo buono per pensare di farci altro!
Quanto al risotto riscaldato… io spesso faccio più risotto e lo mangio anche il giorno dopo, principalmente perché ne mangio a quintali e mi da dipendenza, ma presumo che alle persone normali possa capitare anche che avanzi semplicemente per sbaglio.

E allora cosa farci? Il riso al salto!

Ingredienti (per persona):

  • 1 porzione di un qualunque tipo di risotto avanzato
  • 1 (anche due) noci di burro
  • facoltativo: qualche cubetto di formaggio tipo scamorza

Preparazione:

Prendete una padella, preferibilmente antiaderente, sui 15 cm di diametro e fateci sciogliere una noce di burro. Sgranate con una forchetta una porzione di risotto e versatela in padella, poi ricompattatela con la forma della pentola che utilizzate. E’ fondamentale che il disco di riso sia ben compatto, altrimenti girandolo andrete in contro ad una tragedia. Se volete aggiungere del formaggio fatelo a cubetti molto piccoli e mettetelo a mo’ di farcitura tra una metà del riso e l’altra per evitare che sciogliendosi a contatto con la padella si attacchi, mandandovi in contro ad una altra altrettanto dichiarata tragedia. 😛
Coprite con un coperchio e lasciate cuocere 2 o 3 minuti a fiamma media. Prima di girare il disco di riso muovetelo leggermente e accertatevi che si stacchi senza problemi, a questo punto girate il disco: usando il coperchio o un piatto appoggiato al posto del coperchio ribaltate la padella e poi rimettete sul fuoco facendo scivolare il riso dal piatto in modo tale che possa cuocersi dall’altro lato per altri 2 o 3 minuti, se necessario aggiungete del burro.
Cuocendo si creerà una crosticina esterna croccante e all’interno il riso recupererà un po’ di quella cremosità del risotto appena fatto, anziché restare asciutto come il classico risotto avanzato.

Servite ben caldo, da solo o con delle verdure.

Riso al salto, risotto avanzato - fiocchi di burroRiso al salto, risotto avanzato - fiocchi di burro

 

Annunci

»

  1. Già, strana idea fare il risotto per trattarlo come un avanzo!

    Rispondi
  2. Di solito col risotto sono preciso e non me ne avanza mai. Tuttavia ci sono giorni in cui ne faccio di più apposta per cucinar le crocchette il giorno dopo.
    Guai a buttarlo però! 🙂

    Rispondi
  3. Difficile che mi avanzi del riso ma quando capita è fatto apposta… polpettine o arancini! Questa idea mi piace sai… proverò!

    Rispondi
  4. maccaronireflex

    Troppo simpatica, solo per l’introduzione ho riso un sacco! 😀

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: