Feed RSS

Torte “da pasticceria” e un provino per un talent show!

Fiocchi di burro -  torta fabiola

Un giorno, un mesetto fa circa, sulla mia ignorata paginetta fb trovo un messaggio da parte di una ragazza dello Studio Magnolia che mi chiede se voglio fare un provino…. la mia mente, totalmente ignara di cosa fosse questo studio pensa qualcosa tipo “è un virus, è spam, è un porno” … e googola. Googola e scopre che hey!! Questi hanno prodotto X-Factor e Masterchef!! …mi viene un coccolone.

Provino di cosa? un provino per un talent di pasticceria. Ora, non che io ne sia in grado, non penso mi prenderanno… macccchefigata! Sia che mi abbiano contattata loro (forse sto uscendo dall’anonimato nonostante i miei 30 followers) sia andare a fare un provino 😛 Non sono molto da tv… non avrei mai pensato di farne uno nella mia vita. Cioè, se fossi nata più gnocca e senza la R moscia forse mi sarei data al teatro anziché alla storia e di provini ne avrei fatti un sacco… ma non è andata così :/

Insomma, alla fine il provino l’ho fatto ieri… mi è stato chiesto di fare una torta a casa e di portare qualcosa per decorarla in loco, decorazioni classiche da pasticceria, niente cake desing… e io allora ho fatto la torta qui sopra (questa è la versione beta, la versione definitiva è diventata la merenda del secondo piano dello studio magnolia).

E’ una torta paradiso, si perché ho deciso che il pan di spagna mi ha rotto le palle, scusate l’indelicatezza. La torta paradiso è una delle torte più buone del mondo…

Poi l’ho decorata con panna montata e cioccolato bianco.

Per quanto riguarda la panna.. ve ne servono circa 400 ml per una torta da 26 cm di diametro.

Io la monto con un cucchiaio di zucchero a velo e mezza bustina di pannafix ogni 200 ml, viene abbastanza dolce ma a me piace così, se la volete meno dolce fate mezzo cucchiaio. Quando la panna è ben montata – attenti a non montarla troppo!! la panna è ben montata quando ribaltando la ciotola non esce ma all’aspetto è ancora soffice, se la montate troppo si stende male…

Fatto questo, io ho comprato una spatolina di silicone, ma si riesce anche con un coltellaccio a lama larga o con qualunque altra cosa piatta vi sembri comoda… prendete la panna e ricoprite la torta. Sarebbe consigliabile partire con una quantità di panna abbastanza abbondante e se mai poi togliere con la spatola quella in eccesso una volta stesa.. questo perché se se ne mettete poca c’è rischio che poi vi portiate in giro tutte le briciole della torta sporcando la panna e rovinandone il gradevole aspetto.

Decorate la parte laterale della torta con della codetta (io bianca non l’ho trovata e allora l’ho decorata con briciole e scagliette di cioccolato) e poi mettete la panna rimasta in una sac à poche col beccuccio che preferite e decorate il bordo superiore della torta.

E ora………………. le scaglie. Quante, quante, ma quante madonne. Ho cercato ricette, spiegazioni, foto, tutorial, scaglie e riccioli for dummies… non si capisce niente. Alla fine… le alternative sono due… o siete dei fighi e riuscite a fare delle scaglie da del cioccolato fuso e steso fine su della carta da forno e raschiato col coltello e bla bla bla… una tragedia… o fate come me

a mali estremi, estremi rimedi:

prendete circa 300 gr di cioccolato bianco e fatelo sciogliere a bagno maria… poi scegliete un contenitore che possa dare al vostro cioccolato la forma di un blocco rettangolare (rettangolare, non quadrato, dove essere maneggevole… tipo un 12×5 indicativamente), rivestitelo di carta da forno… se non ne avete uno della forma giusta mettere degli spessori, tipo io ho messo tra la parete e la carta due fogli di scottex piegati e ripiegati, e versateci il cioccolato… e poi via, in frigo a solidificare.

Una volta solido… fuori dal frigo a tornare a temperatura ambiente. Ora potete iniziare la vostra guerra, armati di: pelapatate, coso per la scaglie di grana, coltellaccio da omicidio casalingo.

Col pelapatate ci fate le scagliettine piiiiiccole piiiiccole, con quello per il grana prima di tutto date una piallata al cubo di cioccolato che sarà tutto un po’ su e giù… e poi ci fate delle scaglie più strette… quelle arrotolate a sigaretta…

Col coltellaccio, senza uccidere o uccidervi, con molta calma e tenendo la lama il più possibile orizzontale, parallela al blocco di cioccolato, fate quelle belle scaglie grandi che trovate sulle torte di pasticceria…

Mettete le scaglie in ordine di grandezza, prima quelle piccole come base uniforme, poi quelle medie per riempire e poi quelle grandi per la decorazione finale.. e se volete una spruzzata leggera leggera di cacao.

Per esercitarmi, poi… ho fatto un’altra torta… al cioccolato però, perché fare tre paradiso in 4 giorni era davvero troppo… la ricetta che ho usato è questa, e ne ho ricavato tre dischi, così da metterci una bella doppia farcitura di crema al latte con aggiunta random di cioccolato fuso e cacao. Poi l”ho ricoperta e decorata con la panna per circa due ore per esercitarmi e sperimentare e alla fine l’ho riempitata di cacao, scagliette di cocco e scaglie di cioccolato e ieri sera l’ho data in pasto ai miei amici che se la sono spazzolata alla velocità della luce!

934894_10200555087933389_839649145_n

…com’è andato il provino? la panna era montatissima perché tra sole, caldo, viaggio di un’ora e attesa lì avevo paura si smontasse… l’ho trasportata nella borsa termica con tanto di ghiaccio…  e a detta della signora pasticcera forse era un po’ troppo zuccherata questa povera panna (ma se no a me non piaaaaceee e poi lo zucchero faceva parte del “evitiamo di arrivare con della panna che si è sciolta) e le scaglie non mi sono venute mica belle come quelle della prima torta… tra la mano poco ferma e l’emozione dell’essere osservati… 😛 però la torta è piaciuta, sia esteticamente che papillogustativamente parlando 😛 ed è stata lasciata lì, in dono a tutti quelli che mentre aspettavo di entrare sono passati fissandola!! che studio di gente golosa… con tutti quei programmi di cucina si stanno abituando troppo bene!!!

Annunci

»

  1. ma che storiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa bravissima! quando sai i risultati? gnammi gnammi, chissà che buona quella torta!

    Rispondi
  2. Ahah.. guarda, se fossi la giuria ti farei vincere perchè non solo la torta era fantastica (emmmettiamocelo sto zucchero nella panna.. se uno la deve mangiare la deve mangiare bene, porca miseria!!!)… ma tu sei troppo, troppo forte!! 😀 Mi hai fatto morore con i santi per i riccioli di cioccolato! Auguroni cara! Facci sapere!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: