Feed RSS

Bigné ed èclairs *_*

Fiocchi di burro -  bigné e eclairs

Round two. Fight! 

Per la pasta choux vi rimando alla mia precedente ricetta, sta volta niente lievito, visto che comunque anche la mia antipatica farina si è gonfiata, ho deciso di fidarmi e di non metterlo. Ansia, panico e paura… ma ha funzionato. Hanno preso la forma dei bigné e non quella dei paninetti della scorsa volta 😛 complice forse anche la pasta un po’ più consistente, credo per cedimento della cuoca e di Mazzafrusto che non ce la facevano più a lottare contro i grumi dell’amido di mais -.- Ho messo in atto il secondo tentativo, buttare la farina tutta assieme e girare forte, come dicono tutte le ricette…. grumi -.-Avrei dovuto ascoltarmi e mischiare poco latte e poca farina un briciolo per volta. Rimandiamo questo tentativo al terzo round. Vi terrò aggiornati!

Per quanto riguarda gli èclairs la ricetta è la stessa, cambia solo la forma della pasta.

Dovendo poi andare incontro ai gusti di festeggiati e festeggianti, ho farcito metà dei pasticcini con della crema pasticcera e l’altra metà con una versione più morbida della classica ganache al cioccolato, che raffreddandosi tende a diventare un po’ troppo dura. Io ho fatto crema per mezzo litro di latte e ganache per 300 ml di panna, me ne è avanzata un po’ di entrambe, però non vorrei mai che riducendo le dosi dei poveri bigné vi rimangano vuoti!!

Ingredienti per la ganache:

  • 300 ml di panna fresca
  • 150 gr di cioccolato
  • 2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato
  • 1/2 bustina di pannafix
  • 20 gr di burro

Preparazione:

Sciogliete il cioccolato col burro a bagno maria. Montate un po’ la panna, poi aggiungete il pannafix e lo zucchero a velo e continuate a montare, unite il cioccolato fuso, mescolate e poi montate ancora un po’ ed eventualmente dategli un’altra montata quando ormai si sarà raffreddata. Lasciate riposare in frigo prima di usarla per farcire.

Quanto ai bigné…. credo mi manchi un passaggio… non so se per far restare lo zucchero a velo sui bigné se ne debbano mettere sette quintali o se ci voglia necessariamente della glassa prima… sta di fatto che io due volte l’ho messo e due volte i bigné se lo sono pappato tutto… però ha avuto i suoi pro lo stesso. Erano molto più dolci e si sono quasi glassati da soli! …la cosa che di questi pasticcini continua a stupirmi è che dopo una notte in frigo sono mille volte più buoni che appena fatti. I misteri della cucina 😛

Beh, per dovere di cronaca… il vassoio è durato 4 minuti scarsi…

…non sono carini?? *__*

Fiocchi di burro - bigné

Chiaramente a me poi avanza sempre la panna…. e finisce che a notte fonda faccio anche la panna cotta, di cui potete trovare due ricette, una qui e una qui!

Annunci

»

  1. Pingback: Bigné – Pasta choux | Fiocchi di Burro

  2. Ciao, i tuoi bignè mi piacciono molto, e tu sei simpatica davvero, ma lo zucchero lo assorbiranno sempre i bignè…quel che vedi in giro e rimane sempre lì imperituro sui dolci è zucchero a velo impermealizzato che con un pò di pratica si può ottenere a casa, prova. Grazie della ricetta.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: