Feed RSS

Stinco al Forno

Hell yeah! C’è altro da dire?! 😛

Io li ho accompagnati con patate al forno e crauti alla birra… cucinare questo piatto è uno dei pochi motivi ragionevoli per cui va bene alzarsi presto la domenica!!

Ingredienti (uno stinco può bastare per due persone o per una… dipende dalla persona in questione):

  • 2 stinchi di maiale
  • spezie e erbe aromatiche (io ho usato pepe nero, verde, timo, maggiorana, alloro, rosmarino, salvia)
  • 2 bicchieri di vino rosso
  • olio evo
  • sale

Per le patate:

  • 8 patate di medie dimensioni (le patate al forno non bastano mai!)
  • sale, pepe, erbe
  • olio evo

Per i crauti:

  • 1/2 ceppo di crauti
  • 33 cl di birra (io, dovendo usare quella senza glutine, ho usato l’Estrella Daura)
  • semi di cumino
  • 1 cipolla
  • olio evo
  • sale

…se vi state chiedendo perchè lo stinco col vino e i crauti con la birra.. le risposte sono due: la birra senza glutine non è così buona da cuocerci della carne, a mio avviso, ma soprattutto.. io lo stinco lo preferisco cotto nel vino. E i crauti col vino non sono certo buoni. Ecco 😛

Preparazione:

Per la carne:

Massaggiate la carne con sale e pepe e lasciatela a bagno tutta notte col vino e gli odori (io non ho messo l’aglio perché trovo che resti pesante, ma si può mettere).

Il giorno dopo rosolate in padella con un filo d’olio gli stinchi, così non disperderanno succhi durante la cottura e la carne resterà più tenera e poi riponeteli in forno in una teglia con un filo d’olio, il vino e gli odori in cui li avete fatti marinare. Cuocete a 200° per un’ora, girandoli sull’altro lato dopo 30 minuti di cottura, coprendo la teglia con della stagnola. Dopo un’ora cuocete un’altra mezzora, 15 minuti per lato, a teglia scoperta.

Per le patate:

Pelate le patate, tagliatele a pezzettoni, lasciatele a bagno in acqua salata almeno 30 minuti. Poi scolate, condite con olio, sale, pepe e erbe a piacere e infornate per un’ora a 180°. Verso la fine potete aumentare la temperatura per farle dorare di più.

Per i crauti:

Tritate la cipolla e mettetela a rosolare con dell’olio, tritate i crauti a listarelle e aggiungeteli alla cipolla, irrorate con la birra (se necessitano di più liquidi potete a scelta aggiungere più birra, dell’acqua o del brodo), salate, pepate, aggiungete una manciata di semi di cumino e fate cuocere finché i crauti non diventano morbidi, ci vuole circa un’ora.

Affettate lo stinco, impiattate con patate e crauti e servite!! Gnaaam 🙂

Annunci

»

  1. Meravigliosa ricetta, anche con le pere sono ottimi!
    Gli stinchi dico, non i crauti!

    Rispondi
  2. no va beh tu oggi mi vuoi far morire mentre mi va di traverso l’acquolina! Un consiglio: perche’ non usi l’elenco puntato per l’elenco ingredienti? 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: